La Terracotta | Découpage su terracotta | ceramica

materiali-da-decoupage-terracotta

 

DECOUPAGE SU TERRACOTTA / CERAMICA

Decoupage su terracottaLa terracotta è un materiale molto versatile, disponibile in innumerevoli forme, dimensioni, stili. Si potrebbe scegliere come materiale d’elezione per tutti gli stili e le tecniche della decorazione.

Vi sono due colorazioni di base per la terracotta, il classico rosso, che ha intensità maggiore o minore a seconda delle miscele utilizzate o dai coloranti ad esso aggiunti, o il biscotto bianco.

Vanno preparati in modo sostanzialmente identico se non fosse che il biscotto rosso va imbiancato con un fondo se il colori che andremo ad utilizzare poi sono chiari!

Ma procediamo con ordine e vediamo come si preparo le terracotte per la lavorazione:

  1. La carteggiatura la effettuo sotto il getto d’acqua sottile con una carta abrasiva da 320. Questo impedisce alla polvere di sollevarsi, fa scivolare meglio la carta sul supporto e facilita la levigatura.
  2. Faccio asciugare il mio supporto naturalmente senza forzature
  3. Stendo il fondo se il supporto è rosso o un isolante se il supporto è bianco questo per evitare che la superficie porosa del biscotto assorba poi l’acqua degli acrilici o della colla troppo in fretta e mi impedisca di stendere gli stessi in modo corretto.
  4. Faccio asciugare il fondo
  5. Stendo un nuovo strato di fondo e una volta asciutto carteggio un’ultima volta sotto il getto dell’acqua per poi eliminare i residui ed asciugare il supporto con uno strofinaccio pulito ed asciutto . Il mio supporto è ora pronto per essere lavorato con qualunque tecnica.

Ovviamente il lavoro va effettuato anche sul retro del supporto. Anche questo fa la differenza tra un oggetto decorato a regola d’arte o meno.

La terracotta si presta molto per le imitazioni dei materiali quali marmi, lapislazzuli, malachite perché anche al tatto hanno quella sensazione di freddo tipica delle pietre che i legni non hanno.
Amo gli ovali in terracotta su cui mi piace imitare marmi policromi da abbinare poi a finti intarsi in pietra dura, magari accostati a lapislazzuli e malachite per rendere il pezzo più prezioso.

Anche la doratura si presta bene a questo materiale.
Le forme innumerevoli che questo materiale può assumere si prestano a tutti gli stili dal classico al moderno dal semplice al sofisticato.

Per quel che riguarda la scelta dei materiali da utilizzare sta a voi scegliere poiché una volta preparato il supporto questo potrà essere decorato a découpage, dipinto con acrilici, olio o altre tecniche.

Se stiamo lavorando su dei vasi sarà opportuno isolare con una vernice idrorepellente l’interno qualora non fosse smaltato, essendo un materiale poroso, anche se perfettamente isolato esternamente si imbibirebbe di acqua dall’interno con la conseguenza di rovinare il decoro, far formare muffe e rendere il vostro lavoro inutile.

Ma se la terracotta è già smaltata?

Bene.  Allora va trattata come fosse un vetro, quindi sgrassata, trattata con aggrappante e quindi lavorata come al solito.
Se stiamo lavorando su un supporto smaltato che va a contatto con umidità sarà bene stendere alla fine del lavoro due o più mani di vernice a solvente che rendono il supporto impermeabile….