Eterologa in Toscana ok anche alle diagnosi preimpianto

Eterologa in Toscana ok anche alle diagnosi preimpianto

La regione Toscana avvia le pratiche per la diagnosi preimpianto in fecondazione eterologa, prevedendo un ticket massimo di 500 euro ed apre anche alle coppie provenienti da altre regioni. Per ora c’è il primo via libera della giunta.

fecondazione eterologa come funzionaLa giunta regionale toscana ha dato il suo primo assenso per le linee guida ed il relativo regolamento attuativo in fecondazione eterologa.
Secondo quanto riportato dall’Ansa, il ticket per effettuare una fecondazione eterologa sarà equivalente a quello attualmente richiesto per la fecondazione assistita omologa. La giunta ha inoltre concesso che questa possibilità fosse estesa anche alle coppie provenienti da altre regioni d’Italia.

La regione Toscana intende attivare degli specifici centri di consulenza per la fecondazione assistita e porre un limite, di età, per le donne fissandolo a 43 anni e, prima regione in Italia, la Toscana introdurrà la possibilità di una diagnosi genetica preimpianto, per determinare la salute degli embrioni, prima dell’impianto in utero. Questa pratica sarà possibile anche nei centri pubblici, esattamente come già accade per la fecondazione omologa.

Se dovesse avverarsi questa intenzione, la Toscana sarebbe la prima regione a praticare la diagnosi genetica in strutture pubbliche, stanziando fondi a copertura dell’intervento.

Letture consigliate sull’eterologa

One thought on “Eterologa in Toscana ok anche alle diagnosi preimpianto

  1. Salve Veronica e Andrea,sono Consuelo, un’antropologa originaria di Padova che vive tra Canada, Svezia (Kiruna) e Norvegia. Vi ho scerpoto attraverso il FB di Lars e volevo chiedervi se foste interessati a pubblicare un piccolo libro fotografico sull;isola su cui sto facendo ricerca ora, Vega in Norvegia. Naturalmente sono pronta a dirvi di piu’ se ne avete voglia .Spero di sentirvi presto e un salutoConsuelo

Comments are closed.